La storia di una società è fatta di grandi squadre ma anche di grandi personaggi. Questa sezione è dedicata a loro, che con il loro talento, carisma e capacità hanno vestito con onore i colori del Budrio per poi diventare personaggi di caratura nazionale. 

Il grandissimo Ettore Zuccheri in una foto d’epoca: è lui il personaggio più rappresentativo della nostra pallacanestro avendo militato per anni nella gloriosa Virtus Bologna e collezionato 20 presenze con la maglia della nazionale Italiana. Ha inoltre allenato la stessa Virtus come head coach e vinto uno scudetto come vice di Terry Driscoll nel 1979/80.

 

Il playmaker Fabio Magri, indiscutibilmente il più¹ grande talento budriese degli ultimi 20 anni; cresciuto nel settore giovanile, lanciato dalla prima squadra ha militato per anni in serie A2 e B.

 

Fausto Zanolini, Budriese doc, ha militato nelle giovanili Fortitudo ed è stato una delle migliori ali a livello di serie B. Ha giocato per molti anni nel Budrio, strettamente legato alla società  del suo paese.

 

Coach Stefano Michelini ai tempi in cui allenava la Quick Frites Budrio, oggi affermato tecnico di serie A e B.

 

Giuseppe Nannucci, noto imprenditore Bolognese, per anni bandiera del Budrio dopo una carriera iniziata nelle giovanili Virtus e trascorsa in serie B.

 

Corrado Pellanera, playmaker di serie A di Virtus e Fortitudo, ha sieduto diversi anni sulla panchina del Budrio.

 

Fabio Torri grande tiratore per anni in serie B, ha militato nelle file del Budrio ed ha vinto una coppa Italia nel 1990/91 con la Scaligera Verona, allora in A2.